immagine 3

La parola ai senologi, cosa dicono gli specialisti

Troppo spesso le nostre clienti lamentano problematiche che potrebbero risalire all'utilizzo di un reggiseno di taglia non corretta, oppure all'utilizzo di un capo i cui materiali, i coloranti e i filati di composizione non abbiano subito i necessari trattamenti ana-allergici e di corretto fissaggio colori. Non dobbiamo mai dimenticare che i capi intimi stanno per molte ore a diretto contatto della pelle; la temperatura del corpo, il sudore durante le stagioni calde, i movimenti del corpo, possono interagire con i materiali e con la struttura del reggiseno.

I medici specialisti in senologia e patologie mammarie sensibilizzano le donne consigliandole a indossare reggiseni adatti alla propria morfologia e di taglia corretta per sostenere il peso del seno e aiutarlo a mantenere la sua tonicità nel tempo. L’età, le gravidanze e allattamento, obesità, seni grandi e pesanti, aumento di peso e dimagrimento rapido, movimenti violenti, utilizzo di un reggiseno non appropriato, troppo stretto, troppo largo o comunque di taglia sbagliata, sono cause o concause di una situazione molto diffusa: la perdita di tonicità dei tessuti del seno, e di conseguenza il seno flaccido o cadente. Quella che in termini medici viene definita 'ptosi mammaria'. Le conseguenze sono il rilassamento dei tessuti e il seno che diventa flaccido o cadente.

Il problema è estetico, ma non solo e può portare a disturbi più generali. Un seno pesante o cadente e non sostenuto:

  • può causare disturbi come emicrania e cefalea
  • può dar luogo alla lunga a problemi di postura
  • si possono creare dei solchi sulle clavicole, nella zona delle spalle dove si appoggia la spallina del reggiseno
  • può provocare l’insorgenza di mal di schiena e contratture dei muscoli del collo
  • possono anche verificarsi irritazioni nel solco mammario, dovute al fatto che il sudore rimane troppo a lungo sulla pelle, nella piega tra i seni e nella fascia toracica lungo la banda del reggiseno

Come affrontare il problema...

Immagine7 ridI medici consigliano di idratare la pelle, fare massaggi con acqua fredda, fare ginnastica per esercitare i muscoli pettorali, evitare diete che causino dimagrimenti troppo rapidi, e magari, altrettanto rapide riprese di peso, ma sempre suggeriscono di usare un reggiseno adeguato.

Perché è necessario usare il reggiseno

Il busto non dispone di una muscolatura adatta a sostenere il peso del seno nel tempo, e questo accade a maggior ragione se il seno è abbondante. I tessuti del seno sono soggetti alla forza di gravità, e se i seni non sono adeguatamente sostenuti, i tessuti perdono tonicità e si allungano. Il seno invece può mantenersi tonico più a lungo se si utilizza un sostegno adeguato. Anche la forma del seno dipende dal reggiseno che si è scelto di indossare.  

Modello, taglia e coppa, fare le scelte giuste

Molti reggiseni sul mercato coprono, sono belli esteticamente, ma in molti casi non sostengono adeguatamente il peso del seno. Un buon reggiseno deve essere della taglia adatta al corpo della donna che lo indossa, non deve stringere sotto il seno, perché questo impedisce una buona circolazione e non favorisce il drenaggio linfatico. Deve dare inoltre un sostegno confortevole e fermo al seno.

Secondo le statistiche i problemi mammari sono più frequenti quando ci sono difficoltà di circolazione sanguigna e linfatica: il seno è ricco di vasi linfatici che hanno la funzione di eliminare le tossine. La scarsa irrorazione del sangue può avere un effetto concausa sulla ossidazione “delle cellule”.

Immagine8La taglia giusta, alcune informazioni

Ci sono molti tipi di morfologie, di forme del seno, di circonferenza toracica: ogni donna è unica. E cambia con l’età e con i fatti della vita.

Secondo vari studi statistici

  • 1 donna su 4 non è soddisfatta dei negozi dove acquista i reggiseni
  • 7 donne su 10 non usano una taglia e una coppa corretta alle proprie forme
  • 9 donne su 10 non conoscono la propria coppa.
  • il 50% dei consulti medici per dolori al seno si potrebbe evitare usando un reggiseno adeguato

L’industria della corsetteria inizia il suo lavoro con il disegno di prodotti pensati per modellare il corpo, per dotare i capi di caratteristiche tecniche funzionali e che si adattino alla morfologia del corpo, ma troppo spesso l'attenzione viene posta più sull'aspetto estetico a scapito di quello funzionale. A questi due aspetti però andrebbe data la medesima importanza secondo noi di bibaintimo.com. La costruzione di un reggiseno è assai simile agli studi di ingegneria che si fanno per il sostegno dei pesi sospesi e deve essere molto preciso. La produzione di un reggiseno richiede l’applicazione di 36 lavorazioni differenti.

Individuare la taglia e la coppa

Quando parliamo di taglia del reggiseno, parliamo della combinazione di due fattori o misure:

Immagine12

la misura di circonferenza toracica sotto seno che determina la taglia, che generalmente viene indicata da un numero. Nelle tabelle taglia, una sigla (ITA, EU, FR, UK, JP, ecc.) indica la scala di taglie adottate nelle diverse nazioni e a cui poi si affianca una cifra che indica la taglia.

 

Immagine13

la misura di circonferenza del giro seno, che viene indicata da una lettera dell’alfabeto e che si riferisce alla dimensione o capienza delle coppe del reggiseno. In questo caso ( indossando un reggiseno), si prende la misura di circonferenza toracica all’altezza dei capezzoli. Questa misura ci indica la coppa da abbinare alla taglia (A, B, C, D e si arriva fino alle coppe N).

La scelta del reggiseno 'ad hoc' non può prescindere da queste due misure e il risultato finale è una proporzione tra questi due dati.

La taglia

E͛ la misura del contorno sotto seno. La tensione corretta di un reggiseno allacciato è uguale alla lunghezza che acquisisce il reggiseno con un peso di 880 gr. nella sua estremità come da immagine. Alcuni reggiseni della stessa taglia, possono avere delle lunghezze differenti che vengono definite “tolleranze”: questo è dovuto alle diverse fodere e all’elasticità dei diversi pizzi e tessuti di cui è composto.Image 14

Immagine11 defLa coppa

E' la misura del contorno seno, una singola taglia può avere misure di coppa differenti.

Ad esempio una taglia 3° italiana può avere:

  • ITA 3°EU75-FR90-UK34 coppa B

  • ITA 3°EU75-FR90-UK34 coppa C
  • ITA 3°EU75-FR90-UK34 coppa D
  • per arrivare alle coppe di grande dimensione come G, H o N

Questa combinazione consente di vestire e sostenere correttamente il seno nelle diverse forme del corpo femminile in modo adeguato. Nel caso di una taglia di piccola corporatura come una 2° o una 3° abbiamo la possibilità di abbinare un ventaglio di profondità delle coppe del reggiseno in modo che lo stesso possa essere allacciato con la giusta tensione e il seno venga correttamente accolto nelle coppe appropriate. Nel caso di una taglia morbida o forte come una 8° o una 10° possiamo abbinare anche una coppa di piccole dimensioni come una coppa B o una coppa C.

Le 180 combinazioni possibili tra taglia e coppa

reggi donna

In generale lo sviluppo delle diverse taglie e diverse dimensioni di coppa può dar luogo a circa 180 diverse combinazioni, tra le quali è possibile trovare quella adatta alla nostra figura. Questo consente ad ogni donna di avere un reggiseno che offre il giusto sostegno, senza comprimere, senza segnare la pelle o causare fastidi posturali.

Ovviamente non tutti i modelli prevedono lo sviluppo di tutte le combinazioni, ma la scelta è ampia: non è difficile trovare un modello che piace e che è adatto al proprio corpo e al proprio seno.

E come si è detto, avere il reggiseno giusto non è solo una esigenza estetica, di eleganza e comfort, ma è anche una questione di salute e benessere.

Provare per credere….noi di Biba e bibaintimo.com siamo qui per aiutare tutte le donne, con tutte le loro meravigliose forme!