ANITA intimo donna taglie forti

Anita e Rosa Faia

Sotto il marchio Anita si trovano 5 marchi, ciascuno delle quali è stato appositamente studiato per soddisfare le esigenze specifiche delle donne in tutti i possibili ambiti della loro vita

  • Rosa Faia. Lingerie e moda mare elegante e seducente fino alle taglie forti e le coppe grandi.
  • Anita Active Sport: Reggiseni sportivi fino alle coppe grandi e per taglie forti
  • Anita Maternty: Abbigliamento intimo donna pensato per le future mamme e per le mamme
  • Anita Comfort: Abbigliamento intimo donna per taglie morbide e forti con grande sviluppo di taglie e coppe
  • Anita Care: Linee di prodotti intimi medicali; reggiseni con tasche interne per protesi mastectomia, guaine e pancere post-intervento

Per la lingerie e la moda mare Anita e Rosa Faia impiegano esclusivamente materiali e accessori di prima qualità, che si tratti di ricami svizzeri o di pizzi francesi, non ha importanza. Anita è famosa in tutto il mondo per perfetta vestibilità, massimo comfort ed eccezionale qualità, tutto viene fatto in casa: dall'idea al prodotto finito.

I reggiseni Anita si distinguono sulla base di 3 'funzioni di supporto' che consentono di scegliere le caratteristiche che desideriamo nel nostro reggiseno:

  • Funzione 1 - leggera: reggiseni o body costruiti con materiali leggeri e morbidi
  • Funzione 2 - media: reggiseni o body costruiti con materiali contenitivi e di sostegno, possono avere talvolta parti di rinforzo aggiuntivo
  • Funzioine 3 - elevata: reggisenoi o body costruiti con materiali stabilizzanti e contenitivi nelle coppe, materiali di sostegno nella fascia dorsale, le spalline sono più larghe ed imbottite

Ogni singolo materiale impiegato nella produzione viene controllato meticolosamente, ogni metro, ogni rotolo di tessuto! Questo garantisce elevati standard qualitativi.

Inoltre ogni reggiseno Anita e ROSA FAIA, prima di essere confezionato, viene sottoposto ad un controllo finale dettagliato. In questo modo quello che hai è un vero prodotto di qualità, un articolo assolutamente affidabile, realizzato a regola d'arte. I severi sistemi di qualità e controllo fissano continuamente nuovi standard nel settore.

La combinazione di nuove tendenze, pluriennale esperienza, competenze tecniche e l’amore per il bello contribuiscono alla qualità dei prodotti e consentono di realizzare un reggiseno che non soltanto calza a pennello, ma che è anche elegante e seducente.

Da dove vengono i reggiseni Anita?

Non di rado gli stabilimenti di produzione all’estero nel settore dell’abbigliamento e le inaccettabili condizioni di lavoro dei produttori esteri suscitano vivaci dibattiti e sono oggetto di critiche severe, purtroppo non immeritate.
Il motivo di questo stato di cose risiede nel fatto che grandi marchi dell’industria dell’abbigliamento, ma anche dettaglianti di grandi dimensioni occupano e utilizzano capacità produttive che si trovano in mani straniere. Di conseguenza, la possibilità reale per i committenti di influire sulle condizioni di lavoro locali è scarsa o addirittura inesistente.

L’orientamento esclusivo alla massimizzazione dei profitti da parte dei datori di lavoro tesi a soddisfare le aspettative degli azionisti e l’estrema pressione sui prezzi che ne consegue e che mette in difficoltà i produttori impediscono per molteplici versi di investire in condizioni di lavoro migliori.

La ditta ANITA, impresa familiare al 100%, è al contrario proprietaria di tutte le sue unità di produzione che gestisce nel rispetto dei migliori standard europei con personale direttivo interno. All’interno degli stabilimenti Anita si lavora sempre nelle migliori condizioni, verificabili in qualsiasi momento, indipendentemente dalla loro localizzazione: Germania, Portogallo, Austria, Repubblica Ceca, Thailandia o Birmania. Soprattutto nei paesi in via di sviluppo come la Thailandia, ma anche in particolare in Birmania, viene posta grande attenzione al livello qualitativo dei posti di lavoro. I prodotti sono di eccellente qualità, non solo per questa attenzione alle condizioni di lavoro, ma anche perché la gran parte della materia prima viene da imprese europee specializzate.